Maggio 2019: i vostri prodotti preferiti

Scopriamo come abbiamo riempito il carrello a maggio 2019 e quanto abbiamo speso in media, confrontando i nuovi dati raccolti da Supermercato24 sulle abitudini di consumo nazionali, con un focus sulle grandi città e una classifica delle categorie di prodotti più acquistati per provincia.

L’estate 2019 si avvicina e il carrello di maggio sente il cambio di stagione, con un aumento dei consumi di frutta e verdura, categoria che arriva a occupare la prima posizione, spodestando formaggi e salumi, in testa nei mesi precedenti. Considerando lo scontrino medio di maggio 2019, la voce frutta e verdura rappresenta il 12,7% della spesa totale, formaggi e salumi il 12,4%. Al terzo posto troviamo acqua, bibite e alcolici, che occupano l‘11,1% del carrello medio, in lieve calo rispetto ad aprile.

Carne e pesce tra aprile e maggio hanno registrato un aumento dei consumi e arrivano a occupare il 9,7% del totale del carrello, seguiti dalla categoria sughi, scatolame e condimenti e dalla categoria prodotti per la colazione, dolciumi e snack, a pari merito (7,6% del totale). In seguito troviamo latte, burro e yogurt (6,5% del totale), mentre è sostanzialmente invariata la spesa per surgelati e gelati (5,9% del totale). Lo scontrino medio registrato da Supermercato24 a maggio 2019 è di 65,4 euro, in leggero aumento sul mese di aprile, quando era di 64,3 euro.

Andiamo ora a vedere le tendenze dei consumi a maggio 2019 per provincia, in base ai dati raccolti per 4 macro categorie: frutta e verdura, carne e pesce, dolci e infine alcolici. La provincia che ha messo nel carrello più frutta e verdura è Pordenone, seguita da Pesaro-Urbino e da Bologna. Carne e pesce è la categoria preferita da chi abita nella provincia di Monza-Brianza. Al secondo posto ci sono gli abitanti della provincia di Modena e al terzo quelli di Forlì-Cesena. La provincia più golosa, che mette al primo posto i dolci, è Bergamo, seguita da Mantova e da Verona. Per quanto riguarda gli alcolici, al primo posto nel mese di maggio 2019 c’è la provincia di Venezia, seguita dalla provincia di Parma e, al terzo posto, dalla provincia di Vicenza.

I dati raccolti a maggio 2019 nelle grandi città rispecchiano solo in parte l’andamento registrato a livello nazionale. Roma e Milano vedono in testa i consumi di frutta e verdura, che in entrambi i casi superano di poco il 13% del totale. Nella capitale al secondo posto c’è la categoria formaggi e salumi (12,8%) e al terzo carne e pesce (10,3%). I milanesi mettono invece al secondo posto acqua, bibite e alcolici, a pari merito con formaggi e salumi (12,1%), e a seguire carne e pesce (10,1%). A Torino formaggi e salumi sono in testa e la categoria frutta e verdura si trova al secondo posto, seguita dalle bevande. Verona invece, in controtendenza rispetto alla media nazionale, mette al primo posto acqua, bibite e alcolici, al secondo formaggi e salumi e solo al terzo frutta e verdura.

Per maggiori informazioni consulta le nostre statistiche complete sulle abitudini di consumo degli italiani.

Prova Supermercato24

Registrati gratuitamente e ricevi email con sconti e promozioni per la tua spesa online

Daniela Dall'Alba

Pubblicato da Daniela Dall'Alba

Laureata in Lingue e Letterature Straniere all'Università degli Studi di Milano, copywriter e traduttrice freelance, Daniela collabora con Supermercato24 da febbraio 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *