Accordo tra Carrefour e Coldiretti per promuovere il Made in Italy

Mercoledì 11 settembre, in occasione del Salone Carrefour 2019, Coldiretti e Carrefour Italia hanno annunciato un nuovo accordo per la promozione dei prodotti agroalimentari Made in Italy, garantiti dal marchio FDAI (Firmato Dagli Agricoltori Italiani) per quanto riguarda l’utilizzo di materie prime del territorio.

È previsto per il 2020 l’arrivo sugli scaffali dei supermercati Carrefour del primo paniere di prodotti a marchio Terre d’Italia e FDAI. Sarà composto da pasta, olio, ortaggi, salumi, succhi di frutta 100% italiani, a filiera controllata e certificata. L’iniziativa, che rientra nel più ampio progetto Act for Food portato avanti da Carrefour in questi anni, si pone l’obiettivo di garantire una sempre maggiore tutela e la giusta trasparenza al consumatore finale, promuovendo l’identità territoriale insieme alla cultura della biodiversità. Si cerca così di dare voce alla richiesta di tracciabilità e sicurezza dei prodotti da parte dei clienti, oggi più attenti a verificare l’origine e la qualità degli acquisti alimentari.

L’accordo con Coldiretti e l’arrivo del nuovo paniere garantito Made in Italy offre un valore aggiunto ai prodotti Terre d’Italia, marchio già disponibile nei supermercati Carrefour da molti anni e che contribuisce a sostenere, non solo sul territorio nazionale ma anche all’estero, l’autenticità del patrimonio gastronomico italiano. Nel 2019 l’etichetta Terre d’Italia è stata premiata dai consumatori guadagnando il primo posto in ben sei categorie all’interno del contest “Il mio prodotto del cuore”. Tra i prodotti della tradizione firmati Terre d’Italia troviamo biscotti e dolci tipici, formaggi e salumi IGP, pasta fresca preparata secondo le ricette regionali, riso, conserve, vini e liquori.

Dalla nuova partnership non trarrà vantaggio solo il mercato interno, ma anche e soprattutto l’export, come ha sottolineato il presidente di Coldiretti Ettore Prandini all’annuncio dell’accordo con Carrefour, esprimendo soddisfazione per l’iniziativa. La valorizzazione della filiera italiana avrà un suo ruolo anche nel contrastare l’italian sounding, che all’estero danneggia l’originalità e il valore dei prodotti e delle ricette regionali autentiche. Coldiretti si batte da tempo contro prodotti venduti all’estero come specialità italiane ma che di italiano non hanno nulla se non richiami evidenti e ingannevoli a livello di denominazione, colori e simboli sulle confezioni. Opporsi a questo fenomeno distribuendo sul mercato estero prodotti certificati e originali, in grado di far apprezzare i veri sapori della cucina tradizionale italiana, è evidentemente una spinta a valorizzare e tutelare uno dei più importanti settori della nostra economia.

Sullo stesso tono le dichiarazioni di Gérard Lavinay, direttore esecutivo di Carrefour Italia, che sottolinea l’importanza dell’accordo a vantaggio degli attori della filiera e dei consumatori, italiani e non.

Prova Supermercato24

Registrati gratuitamente e ricevi email con sconti e promozioni per la tua spesa online

Daniela Dall'Alba

Pubblicato da Daniela Dall'Alba

Laureata in Lingue e Letterature Straniere all'Università degli Studi di Milano, copywriter e traduttrice freelance, Daniela collabora con Supermercato24 da febbraio 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *