Pasta integrale: proprietà, benefici e controindicazioni

A giudicare dai prodotti lanciati sul mercato negli ultimi anni il trend sembra essere quello di limitare il consumo di farine raffinate, considerate meno salutari, o almeno di proporre una nuova versione, a base di farina integrale, dei prodotti classici, lasciando al consumatore la scelta. Questo vale per i prodotti da forno come per la pasta di grano duro. Ma quali sono le proprietà della pasta integrale e che cosa cambia davvero in termini di calorie e benefici per la salute?

Leggi tutto

Come fare la raccolta differenziata: le regole base

Plastica, carta o vetro? O nessuno dei tre? È capitato a tutti di non sapere dove gettare un rifiuto per differenziarlo correttamente, perché la scelta non è sempre evidente. Ecco qualche dritta per fare presto e bene.

La raccolta differenziata completa prevede di utilizzare cinque contenitori differenti per i rifiuti domestici: umido, carta, vetro, plastica e secco (indifferenziata).

La raccolta differenziata dell’umido

Raccolta differenziata dell'umido

Nel bidoncino dell’umido vanno gettati, utilizzando gli appositi sacchetti biodegradabili, gli scarti e gli avanzi della cucina, frutta e verdura, gusci d’uovo, fondi di caffè, alimenti scaduti. Nell’umido vanno anche gli scarti verdi delle piante di casa: fiori, foglie, rametti e terriccio.

La raccolta differenziata della carta

Raccolta differenziata della carta

Nel contenitore della carta è possibile riciclare quotidiani e riviste, fogli, quaderni, libri, volantini, fotografie, scatole e imballaggi in cartone ripiegati in modo da occupare meno volume possibile. Non vanno gettati nella carta i contenitori unti e nemmeno la carta forno, da destinare all’indifferenziata come anche la carta oleata di affettati e formaggi.

La raccolta differenziata del vetro

Raccolta differenziata del vetro

Nel bidone del vetro andranno gettati i rifiuti di questo materiale, ma con qualche accortezza. Bottiglie, contenitori e bicchieri in vetro devono essere svuotati e puliti e il pyrex va nell’indifferenziata. Attenzione anche alle lampadine, che non possono essere gettate nel contenitore del vetro, ma vanno portate alla piattaforma ecologica per uno smaltimento corretto.

La raccolta differenziata della plastica

Raccolta differenziata della plastica

Nel bidone della plastica gettiamo bottiglie e flaconi in plastica vuoti, contenitori e tappi in plastica, incarti di merendine e caramelle, vasetti dello yogurt puliti, vaschette del gelato e tutti gli imballaggi evidentemente realizzati in plastica. Si gettano insieme alla plastica anche vaschette e imballaggi in polistirolo.

L’indifferenziata, o rifiuti generici

La raccolta del secco (indifferenziata)

Nel bidone del secco getteremo più o meno tutto quello che non può rientrare nelle categorie appena descritte, facendo attenzione ad alcuni rifiuti particolari che andranno smaltiti diversamente (ci arriviamo tra poco). Nell’indifferenziata andranno ad esempio: i contenitori unti e sporchi, quelli composti da materiali differenti e non separabili (carta + alluminio), tubetti di maionese, sigarette, CD e DVD, fiori finti, guanti in gomma, spazzolini da denti, pennarelli, accendini vuoti, tappi in sughero, stuzzicadenti, rasoi usa e getta.

Una nota importante!

Poiché alcune regole sulla raccolta possono variare in base alla zona di residenza, si consiglia di leggere sempre le indicazioni fornite ogni anno dal proprio Comune rispetto al riciclo e all’indifferenziata, per evitare errori e sanzioni.

Questo dove va? E quest’altro?

  • Scontrini: poiché non si tratta di carta semplice, non sono riciclabili, perciò vanno nell’indifferenziata. Lo stesso vale per i biglietti dei mezzi pubblici.
  • Dentifricio: i tubetti di dentifricio vuoti possono essere gettati nella plastica.
  • Giocattoli: si consegnano alla piattaforma ecologica, ricordando che quelli con componenti elettroniche rientrano nei RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) e come tali vanno sempre differenziati da tutti gli altri rifiuti.
  • Pile: sono da riciclare a parte, alla piattaforma ecologica o negli appositi contenitori che è possibile trovare fuori da alcuni negozi di elettrodomestici. Lo stesso vale per le cartucce delle stampanti.
  • Abiti usati: se ancora in buono stato, possono essere depositati negli appositi cassoni gialli di raccolta. Se inutilizzabili vanno portati alla piattaforma ecologica insieme ai rifiuti ingombranti.
  • Lettiera del gatto: la sabbia va nell’indifferenziata, a meno che non sia appositamente realizzata con materiali biodegradabili.
  • Ceramica: non può essere riciclata con il vetro, e nemmeno nell’indifferenziata. Va portata alla piattaforma ecologica. Lo stesso vale per i vasi in terracotta e gli specchi.
  • Medicinali scaduti: vanno portati tassativamente negli appositi punti di raccolta (in genere vicino alle farmacie) o alla piattaforma ecologica. È giusto però riciclare con la carta le confezioni di cartone vuote e i fogli illustrativi. I blister vuoti vanno nella plastica.
  • Cosmetici scaduti e bombolette spray: sono da consegnare alla piattaforma ecologica.

Chiedi al tuo Comune per…

  • Tetra Pak: per questo materiale è necessario seguire le indicazioni del Comune di residenza, che decide se farlo riciclare con la carta o con la plastica.
  • Lattine e alluminio: anche per la raccolta dei rifiuti in metallo (lattine vuote, vaschette in alluminio pulite dagli avanzi, tappi in metallo, carta stagnola) è necessario seguire le indicazioni del Comune di residenza, che indicherà se andranno riciclati insieme al vetro o in altro modo.

Prova Supermercato24

Registrati gratuitamente e ricevi email con sconti e promozioni per la tua spesa online

Frutta e verdura di stagione in tavola a ottobre

Quando le temperature si abbassano e si inizia a entrare nel pieno dell’autunno, la natura ci offre frutta e verdura utili a superare la stanchezza tipica del cambio di stagione e a rimediare ai primi raffreddori con una buona dose di vitamina C. Scopriamo allora insieme cosa è meglio mettere nel carrello a ottobre per sentirsi in forma.

Leggi tutto

Fichi: proprietà nutritive, calorie e usi in cucina

Protagonisti del mese di settembre, i fichi sono disponibili in diverse varietà e si possono gustare per tutto l’anno se essiccati, oltre ad essere perfetti per preparare conserve e marmellate. Andiamo a scoprirne le proprietà nutrizionali e perché è consigliato inserirli nel menù, in particolare quando sono di stagione.

Leggi tutto

Erbe aromatiche: elenco dei nomi e usi in cucina

Le erbe aromatiche sono una risorsa preziosa per ravvivare i piatti più semplici o per dare un gusto inconfondibile alle ricette che ne richiedono espressamente l’utilizzo. Ecco allora un elenco dei nomi delle erbe più facilmente reperibili fresche o essiccate e dei loro principali usi in cucina.

Leggi tutto

Sushi e GDO, il nuovo trend

La passione per il sushi, dilagata negli ultimi anni, oggi coinvolge anche la grande distribuzione organizzata, che sembra avere colto il potenziale di una moda che ben lontana dell’esaurirsi è diventata invece per molti un’abitudine di consumo.

Leggi tutto

Cocco: proprietà nutritive di acqua, latte e polpa

Originaria dell’Indonesia e largamente coltivata in Thailandia e India, oltre che in Messico e in Brasile, la palma del cocco produce uno dei frutti esotici più diffusi, apprezzato soprattutto in estate in periodo di mare e vacanze. Scopriamo le caratteristiche di questo frutto, dal quale si ricavano anche olio, latte, farina e un’acqua ricca di sali minerali.

Leggi tutto

Frutta e verdura di stagione: cosa comprare a settembre

Settembre rinnova la gamma di sapori e colori sulle nostre tavole. Mentre ci prepariamo a salutare la frutta estiva, ancora disponibile nelle varietà tardive, è soprattutto tra le verdure di stagione che inizia a farsi sentire l’arrivo dell’autunno. Vediamo cosa scegliere in questo periodo per rinforzarci in vista di nuove temperature.

Leggi tutto