Come organizzare la dispensa della cucina

Piccola o grande che sia, una dispensa rifornita, ordinata e ben organizzata non solo valorizza l’ambiente della cucina, ma è anche il modo migliore per non stressarsi alla ricerca di quello che serve, per conservare correttamente gli alimenti e quindi non sprecare. Qui trovate qualche facile consiglio su come organizzare la dispensa in modo funzionale.

1. Restart e pulizia

Nella maggior parte dei casi la soluzione migliore è fare ordine ripartendo da zero. Svuotare tutti gli armadietti e liberare le mensole sarà quindi il primo passo, seguito da una pulizia accurata. Solo in questo modo si potrà avere un’idea chiara degli spazi da sfruttare. Sarà anche l’occasione per fare una selezione di quello che la dispensa conteneva e in parte nascondeva, gettando eventuali cibi scaduti o mal conservati.

2. Dividi e organizza

Liberarsi delle confezioni rotte e aperte renderà molto più facile fare ordine e risparmiare spazio. Barattoli, scatole e cestini saranno quindi i protagonisti della seconda fase, che prevede di dividere e organizzare la spesa e le scorte.

Pasta in barattolo di vetro
  • Pasta, riso e cereali si conserveranno benissimo in contenitori di vetro con coperchio, una soluzione pratica e particolarmente valida se si sceglie di disporli ordinatamente su una mensola per guadagnare spazio negli armadietti.
  • Barattoli e contenitori si rivelano particolarmente utili anche per i prodotti per la colazione e gli snack. I biscotti si conservano bene nel vetro o nella latta, lo stesso i cereali per la colazione e le fette biscottate. Per conservare merendine e snack confezionati singolarmente si possono invece sfruttare scatole di plastica trasparenti con coperchio, facili anche da impilare, liberandosi così del packaging superfluo. Per il caffè, che è meglio proteggere dalla luce diretta, è consigliato un contenitore in latta. Se si hanno tanti tipi di tè e tisane in bustina e si vuole fare ordine, esistono scatole a scomparti pensate a questo scopo.
Scatola a scomparti per tè e tisane
  • Le scorte di sale e di zucchero si possono versare in barattoli in vetro o in plastica sufficientemente capienti, ricordando semplicemente di etichettarli per non confonderli. La farina si conserva meglio travasata in un contenitore in vetro chiuso ermeticamente e va riposta sempre in un luogo fresco e asciutto, al riparo dalla luce.
  • Per olio, aceto e spezie è meglio trovare un posto che sia pratico e funzionale per l’utilizzo mentre si cucina. Per le spezie, varie e colorate, si può pensare al modo di esporle in barattolini su misura, ricordandosi di etichettarli. Per praticità e per ottimizzare lo spazio, meglio travasare olio e aceto in apposite bottiglie con dosatore, utili sia per cucinare che per portare i condimenti in tavola. Le bottiglie più grosse potranno così essere riposte anche in un altro armadietto senza preoccuparsi che siano a portata di mano.
Bottiglia di olio con dosatore
  • Per le patate è necessario trovare un ripiano al riparo da luce e umidità e conservarle in una scatola di cartone aperta o in un sacchetto di carta o di juta. Lo stesso vale per le cipolle e per l’aglio.
  • Tonno in scatola, conserve e latte UHT non pongono grossi problemi, finché sono chiusi possono essere riposti dove c’è spazio, facendo solo attenzione al peso che il ripiano dovrà reggere.
  • Per le scorte di acqua e bevande va trovata la collocazione più adatta per evitare l’esposizione diretta alla luce del sole. Per il vino si può optare per un portabottiglie da parete sullo stile della cucina.

Come per gli alimenti conservati in frigorifero la disposizione su mensole e ripiani dovrà tenere conto della frequenza di utilizzo e delle date di scadenza, facendo attenzione a mettere più in vista ciò che va consumato in tempi brevi. Se si trasferiscono in nuovi contenitori dei prodotti che non si pensa di consumare rapidamente è meglio aggiungere un’etichetta con la data di scadenza.

3. Cerca soluzioni per aumentare lo spazio

Fare la lista della spesa e programmare il menù settimanale è il modo più semplice per fare acquisti mirati e rendere più razionale la dispensa. Ma se la cucina è piccola servirà comunque qualche stratagemma per ottimizzare lo spazio. È qui che entrano in gioco ganci, mensole, barre porta spezie, tutto quello che la parete può accogliere per liberare spazio nei pensili. Anche le ante interne dei mobiletti possono essere sfruttate, aggiungendo ganci e altre soluzioni componibili su misura, e lo stesso i cassetti, munendoli di appositi divisori.

Prova Supermercato24

Registrati gratuitamente e ricevi email con sconti e promozioni per la tua spesa online

Articoli simili

Daniela Dall'Alba

Pubblicato da Daniela Dall'Alba

Laureata in Lingue e Letterature Straniere all'Università degli Studi di Milano, copywriter e traduttrice freelance, Daniela collabora con Supermercato24 da febbraio 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *