Come pulire i pavimenti alla perfezione

Come pulire i pavimenti alla perfezione

Pulire i pavimenti rientra tra le azioni di routine per la cura e l’igiene della casa e farlo con metodo e costanza dovrebbe far sì che non richieda mediamente troppo tempo. Certo molto dipende anche dalle abitudini, dalla presenza di animali domestici e da altre variabili che possono rendere la pulizia più urgente e laboriosa, oltre che dal materiale della pavimentazione, che può necessitare di cure speciali. Vediamo come procedere per un buon risultato.

Le operazioni preliminari per la pulizia del pavimento

Per pulire i pavimenti alla perfezione la prima cosa da fare è liberare quanto possibile la superficie da pulire, mettendo le sedie capovolte sul tavolo, ad esempio, o portandole in un’altra stanza insieme a tutti i piccoli ostacoli che costringono a uno slalom con lo straccio e quindi a un lavoro meno agevole.

Prima di passare il mocio, raccogliamo briciole, polvere, capelli e altri residui

Prima di bagnare il pavimento è inoltre utile, per avere un buon risultato finale, raccogliere tutto quello che potrebbe attaccarsi allo straccio: briciole, capelli, peli di animali… Per questo passaggio si può scegliere la tradizionale scopa, l’aspirapolvere o un panno antistatico. Se non si vogliono utilizzare i panni cattura polvere usa e getta si può acquistare una scopa con panno in microfibra intercambiabile e lavabile: l’importante è il risultato.

In questa fase dovrebbero essere facilmente individuabili eventuali piccole macchie incrostate presenti sul pavimento. È consigliato rimuoverle con un panno o una spugna bagnata oppure lasciare agire uno sgrassatore il tempo necessario nel caso di macchie tenaci. Questi semplici passaggi preparano la stanza a una pulizia dei pavimenti più efficace e dai risultati apprezzabili.

Secchio e mocio (o straccio), immancabili alleati

A questo punto si passa a utilizzare il secchio (o i secchi). Se si utilizzano due secchi d’acqua in uno si aggiungerà il detergente mentre l’altro servirà a risciacquare lo straccio mentre si procede con la pulizia. Utilizzando un solo secchio potrebbe essere necessario svuotarlo e cambiare l’acqua un numero maggiore di volte procedendo nella pulizia dei pavimenti, per non trovarsi a strofinarli con uno straccio sporco, vanificando il lavoro fatto. La scelta dipende anche dalle dimensioni della superficie da pulire e dal livello di sporco da rimuovere. In ogni caso è importante che anche il secchio si conservi pulito e andrebbe perciò risciacquato sempre con cura prima di riporlo dopo avere terminato le pulizie.

Pulire il pavimento con il mocio

Lo stesso vale per lo straccio o il mop, da sostituire regolarmente. Per una pulizia dei pavimenti uniforme e senza macchie è meglio non gettare troppa acqua sul pavimento, e per far questo è importante strizzare energicamente lo straccio. Oggi sono in commercio anche secchi “evoluti”, dotati di un sistema rotante integrato per strizzare il mop, al fine di agevolare l’operazione.

Attenzione: pavimento bagnato

Passando lo straccio è necessario procedere nel giusto ordine, partendo dal punto più lontano rispetto alla porta e muovendosi a ritroso in modo da poter lasciare agevolmente la stanza alla fine. È l’unico modo per pulire tutte le superfici senza passare con i piedi sul pavimento bagnato, rovinando il lavoro e rischiando di scivolare. Per lo stesso principio le finestre andranno aperte prima di iniziare a pulire i pavimenti.

Quali prodotti usare per la pulizia del pavimento

Per quanto riguarda il prodotto da utilizzare per la pulizia, molto dipende dal materiale dei pavimenti ed esiste come sempre la possibilità di scegliere tra prodotti chimici e vecchi metodi naturali come il sapone di Marsiglia, l’aceto o il bicarbonato. Se si utilizza la candeggina o un altro prodotto particolarmente irritante meglio fare attenzione alla temperatura dell’acqua nel secchio, che non deve essere troppo calda se si vuole evitare di respirare esalazioni potenzialmente tossiche. Per lo stesso motivo è importante fare attenzione a non mescolare diverse sostanze chimiche, leggendo bene le avvertenze riportate sulle confezioni.

Sapone di Marsiglia

Per ogni superficie, ceramica, marmo, cotto, parquet, esistono in commercio prodotti per la pulizia adatti a rispettarne le caratteristiche. Un’opzione ecologica ed economica è quella di sostituire i detergenti liquidi con semplice sapone di Marsiglia a scaglie, fatto sciogliere in acqua bollente da utilizzare una volta raffreddata.

Dopo aver passato lo straccio o il mop e risciacquato il pavimento con una seconda passata, se richiesto dal prodotto utilizzato, e una volta asciugate le superfici facendo entrare aria dalle finestre aperte, la pulizia dei pavimenti si può poi perfezionare in base al loro materiale. Le piastrelle possono essere ripassate un’ultima volta con un panno in microfibra, il parquet e il marmo lucidati e ripassati con gli appositi prodotti.

Prova Supermercato24

Registrati gratuitamente e ricevi email con sconti e promozioni per la tua spesa online

Supermercato24

Pubblicato da Supermercato24

Spesa online con consegna a domicilio in giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *