Dati 2019 sul consumo di vino in Italia, vincono le bollicine

La nuova indagine di Supermercato24 analizza le abitudini e le preferenze degli italiani nell’acquisto del vino, la bevanda simbolo del nostro Paese e prodotto d’eccellenza di un’importantissima tradizione vitivinicola. Ecco le statistiche più importanti del 2019.

Nel corso dell’ultimo anno, i consumatori italiani che hanno fatto la spesa online attraverso il servizio di Supermercato24 hanno acquistato ben 850.000 litri totali di vino. Una quantità considerevole, cresciuta del 25% anno su anno e arrivata a occupare il 17% dell’intera categoria delle bevande (nel 2018 era il 15%).

In fatto di preferenza fermo-mosso, le bollicine vincono a mani basse: 4 dei 5 vini più amati dagli italiani nel 2019 sono infatti vini frizzanti. La top 3 dei bianchi premia il Pinot Chardonnay, seguito per volumi di acquisto dai vini da tavola e dal Vermentino sardo. Per quanto riguarda i rossi stravince l’immancabile Chianti, poi ecco lo Shiraz del Lazio e il Barbera d’Alba. La classifica delle provenienze vede al primo posto i vini del Veneto, al secondo posto quelli della Franciacorta e al terzo i vini toscani.

Nel 2019 la città che conquista il primato alcolico è Milano, dove il 2,5% del carrello totale è occupato dal vino. Roma e Torino si collocano rispettivamente al secondo e al terzo posto con il 2% e l’1,8%. A livello nazionale, nonostante la concentrazione di acquisti tipica delle festività, i picchi principali nelle vendite di vino si sono registrati ad aprile, maggio e settembre.

Che l’Italia sia un Paese di bevitori è confermato anche dai dati Istat, secondo cui circa un italiano su cinque consuma vino quotidianamente. A patto di non esagerare, in effetti, pare che un bicchiere di vino al giorno non faccia affatto male. A tal proposito, ecco il commento di Tiziana Imbastaro, dietologa e nutrizionista di MioDottore:

“Il vino è un prodotto naturale, fonte di zuccheri e nutrienti, che contiene vitamine e numerosi composti antiossidanti, tutte sostanze benefiche per il nostro organismo. Per questo, consumato responsabilmente e in quantità moderata, il vino può avere un effetto positivo sulla salute, soprattutto il vino rosso. Gli acidi d’uva rossa, infatti, contengono una maggior quantità di resveratrolo, una potentissima sostanza antiossidante. In generale, è consigliato bere vino durante i pasti principali e in una quantità complessiva non superiore ai 150 ml complessivi, poco meno di un bicchiere al giorno.

Prova Supermercato24

Registrati gratuitamente e ricevi email con sconti e promozioni per la tua spesa online

Gabriele Toninelli

Pubblicato da Gabriele Toninelli

Appassionato di scrittura, musica, informatica e trekking, Gabriele si occupa di online marketing da oltre 10 anni e lavora in Supermercato24 dal 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *