Cattivi odori dal frigo: come eliminarli (e prevenirli)

I cattivi odori in cucina e in particolare in frigorifero possono avere cause differenti, ma tutto si può fare tranne ignorarli. Che sia una questione di pulizia dell’elettrodomestico o di conservazione degli alimenti presenti sui ripiani, vediamo come prevenire e risolvere questo fastidioso problema e dire addio una volta per tutte e senza fatica alla puzza che viene dal frigorifero.

La conservazione degli alimenti in frigo

Alimenti in frigo negli appositi contenitori

La guerra contro i cattivi odori in frigorifero inizia passando in rassegna gli alimenti che vi si conservano, per gettare tutto ciò che è scaduto o dà segni di muffa e per organizzare ciò che resta, con un’attenzione particolare a prodotti come formaggi, cipolle, piatti a base di cavoli e affini, noti per i loro effluvi. Usare appositi contenitori, possibilmente in vetro, contribuisce alla migliore conservazione degli alimenti ed evita che lo spazio ristretto e chiuso del frigorifero si impregni degli odori che li caratterizzano. È meglio evitare contenitori in plastica se l’obiettivo è ridurre la puzza, perché è un materiale che tende a impregnarsi facilmente.

Pulizia e manutenzione del frigorifero

Il secondo passo da compiere ha come obiettivo la pulizia e la manutenzione del frigorifero, da eseguire in modo accurato. Serve a poco, infatti, munirci dei nostri bei barattoli nuovi se sui ripiani e sulle pareti del frigo restano macchie senza età. Buona norma è inserire la pulizia del frigorifero tra le operazioni di routine, occupandosi periodicamente anche dei dettagli, come le guarnizioni e la canalina di scolo, che potrebbe essere un’altra fonte di odori sgradevoli.

Cos’è la canalina di scolo?

Si tratta di un foro che si trova generalmente sulla parete di fondo e nel quale converge l’acqua che si forma per condensa. Il foro dovrebbe rimanere il più possibile pulito e libero. Se dotato di un apposito tappo filtrante meglio verificarne di tanto in tanto lo stato.

Contro gli odori del frigo mentre lo si pulisce può essere utile spruzzare una soluzione casalinga di acqua, limone e bicarbonato, passare una spugna e asciugare con cura. Anche l’acqua stagnante negli angoli può infatti creare cattivi odori.

Prevenzione dei cattivi odori del frigo

Si può infine ricorrere a rimedi naturali, sfruttando le proprietà di alcuni prodotti facilmente reperibili.

  • Bicarbonato: dopo aver pulito e organizzato il frigorifero una mossa efficace per continuare a contrastare e assorbire eventuali odori è lasciare su un ripiano, tra gli alimenti, una ciotola con del bicarbonato. Si avrà cura di cambiarne di tanto in tanto il contenuto per mantenere il rimedio efficace.
  • Limone e chiodi di garofano: nient’altro che un limone tagliato in due e al suo interno dei chiodi di garofano. Si tratta di un vecchio rimedio utile a profumare il frigorifero. Il limone andrà sostituito appena inizia ad asciugarsi.
  • Aceto: se il profumo un po’ forte dell’aceto non disturba, oltre che per pulire le pareti dell’elettrodomestico lo si può usare per eliminare altri odori meno gradevoli, lasciando mezzo bicchiere di liquido in un angolo del frigorifero.
  • Assorbi-odore per frigo con carbone attivo: esistono infine in commercio ovetti in plastica o in acciaio con all’interno del carbone attivo, pensati per risolvere il problema.

Prova Supermercato24

Registrati gratuitamente e ricevi email con sconti e promozioni per la tua spesa online

Supermercato24

Pubblicato da Supermercato24

Spesa online con consegna a domicilio in giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *