Menù settimanale e lista della spesa: come organizzarsi al meglio

Mangiare ogni giorno in modo sano, vario e gustoso, non sprecare, risparmiare sulla spesa e ottimizzare il tempo a disposizione… Tanti buoni obiettivi, una sola parola d’ordine: programmare. Creare un menù settimanale e una lista della spesa efficace non è affatto complicato e i risultati ripagano ampiamente l’impegno. Ecco qualche consiglio.

Programmare un menù settimanale e selezionare in base a questo la spesa al supermercato garantisce un certo risparmio economico, perché riduce al minimo gli sprechi e aiuta ad avere maggiore controllo sui prodotti acquistati e la loro conservazione. Sapere già cosa cucinare per pranzo e per cena e preparare in anticipo gli ingredienti può inoltre avere risvolti positivi non indifferenti per la salute e la forma fisica. Una volta organizzati è più facile vincere la stanchezza che può ragionevolmente prendere il sopravvento al momento di mettersi ai fornelli, tra mille impegni o dopo una giornata di lavoro, sensazione nota a tutti e che porta d’istinto, pur di fare presto, a scegliere piatti preconfezionati e poco salutari. Un errore da evitare, sia per chi deve pensare solo al proprio stomaco che per chi ha l’impegno di cucinare per l’intera famiglia. Quindi?

1. Facciamo ordine

Prima di cominciare a pianificare il menù della settimana e fare la lista della spesa è bene fare ordine ed organizzare armadietti, frigorifero e freezer, gettare quello che non è più utilizzabile e avere un quadro chiaro di quanto è già disponibile e in che quantità, annotando cosa manca tra i prodotti per così dire essenziali, più o meno indispensabili in cucina. Ne parliamo al punto due.

2. I prodotti che non possono mancare

Aiuta l’organizzazione dei pasti essere sempre riforniti di quegli alimenti, condimenti e conserve che partecipano alla maggior parte delle nostre ricette e sono in grado di salvare anche una cena improvvisata. Di questi prodotti è in genere possibile anche fare scorta senza rischiare di superare la data di scadenza. La spesa settimanale potrà così concentrarsi su alimenti freschi da acquistare a seconda del menù in programma. Un elenco dei prodotti “base” può essere appuntato in cucina per verificare di volta in volta se si è ancora ben forniti di tutto il necessario e in caso contrario aggiungere ciò che manca nella lista della spesa settimanale.

Quali sono i prodotti indispensabili?

Pasta, riso, conserva di pomodoro, olio d’oliva, tonno, sale e spezie, parmigiano, pangrattato, latte, burro, uova, farina, zucchero, caffè… ma è chiaro che non possono essere esattamente gli stessi prodotti per tutti. Dall’esempio quindi ognuno aggiunga o sostituisca in base alle proprie abitudini alimentari.

3. Il menù della settimana e la lista della spesa

A questo punto si passa a programmare il menù della settimana, da soli o in famiglia, trovando il momento giusto per dedicarsi a questo compito con la dovuta attenzione. Una volta che colazione, pranzo e cena, dal lunedì alla domenica, saranno perfettamente descritti sul planning settimanale, basterà riportare gli ingredienti necessari sulla lista della spesa. Il tempo impiegato in questa fase sarà ben ripagato, perché una volta che tutto è pianificato e il necessario è a disposizione, preparare i pasti diventa più rapido e soddisfacente.

Menù settimanale e lista della spesa da stampare

Prova il nostro menù settimanale stampabile con lista della spesa

Se poi si sfrutta un servizio di spesa online come quello offerto da Supermercato24 l’operazione nel suo insieme si velocizza, perché sarà uno shopper ad occuparsi di andare al supermercato e portare tutto ciò che serve a casa.

4. Giocare d’anticipo e usare il freezer

Per non rinunciare ad inserire nel menù settimanale piatti elaborati e ricette che richiedono più tempo di quello a disposizione quotidianamente per cucinare pranzo e cena, un ultimo consiglio è quello di giocare d’anticipo in cucina, dove possibile. Questo potrebbe significare, ad esempio, preparare nel fine settimana (o quando si ha più tempo) i sughi elaborati o che necessitano di una lunga cottura, dividerli in barattoli da mettere in freezer e farli scongelare in frigorifero il giorno che si intende utilizzarli. Seguendo lo stesso principio si possono preparare in anticipo legumi e verdure, polpette, lasagne, piatti a base di pesce, insomma tutto quello che può stare in freezer seguendo le norme di conservazione. Si avrà così un buon compromesso tra il “piatto pronto” e il “fatto in casa”.

Prova Supermercato24

Registrati gratuitamente e ricevi email con sconti e promozioni per la tua spesa online

Supermercato24

Pubblicato da Supermercato24

Spesa online con consegna a domicilio in giornata.

Una Risposta a “Menù settimanale e lista della spesa: come organizzarsi al meglio”

  1. Avatar
    rosanna traverso 19 Maggio 2019 alle 08:11

    Ciao! Sono di Genova, (città vecchia e sempre arretrata), ho fatto una settimana fa un ordine da Supermercato 24 e sono SODDISFATTISSIMA! Con questo servizio penso proprio di riuscire a organizzarmi meglio e con meno fatica! Lo shopper è stato bravissimo e gentilissimo, sto programmando la prossima consegna!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *