Spreco alimentare: 5 consigli per ridurlo al minimo

Ridurre lo spreco alimentare non è solo un obiettivo importante dal punto di vista etico ma anche, molto più banalmente, un modo per risparmiare sulla spesa. Nella maggior parte dei casi per cambiare rotta in breve tempo può essere sufficiente organizzarsi e prendere alcune buone abitudini, evitando errori comuni. Ecco cinque consigli facili da seguire contro lo spreco in cucina.

1. Tieni in ordine il frigorifero e la dispensa

Un errore molto diffuso è quello di riempire senza criterio frigorifero e armadietti della cucina. È il modo migliore per superare sistematicamente le date di scadenza e trovarsi a gettare prodotti ancora confezionati. La soluzione è solo una: tenere in ordine frigorifero e armadietti e lasciare in vista i prodotti da consumare per primi.

2. Prima di buttare, pensaci

Se nonostante l’impegno ti ritrovi tra le mani un prodotto scaduto, fermati e pensa prima di buttarlo. Fatta eccezione per gli alimenti freschi per i quali è esplicitamente indicata una data che è meglio non superare, moltissimi prodotti possono essere utilizzati tranquillamente anche dopo la scadenza. Se la confezione riporta la dicitura “consumare preferibilmente entro…” varrebbe la pena di assaggiare prima di decidere che fare. Alcuni prodotti sigillati a lunga conservazione (latte UHT, succhi di frutta, passata di pomodoro…) possono restare a lungo in dispensa ma una volta aperti vanno consumati entro pochi giorni. Per gestire meglio questo aspetto può diventare una buona abitudine scrivere sulla confezione la data in cui la abbiamo aperta: aiuterà a ricordarsi di terminarla in fretta.

3. Porzioni piccole nei piatti

Con gli ospiti, ma anche in famiglia, non è una buona abitudine esagerare con le porzioni, perché così facendo ciò che viene avanzato nel piatto finisce inevitabilmente buttato. Meglio piuttosto servire porzioni più piccole e lasciare a disposizione un piatto di portata (o la pentola) per chi vuole servirsi di nuovo, in modo da poter consumare eventuali avanzi il giorno successivo. E se si tratta di un piatto che può essere congelato ancora meglio: basterà organizzarsi con i giusti recipienti per avere in freezer delle monoporzioni da utilizzare quando serve.

Organizza il cibo avanzato in appositi contenitori

Se si ha in programma di cucinare per una tavolata numerosa, è una buona idea anti-spreco tenere in casa vaschette in alluminio con coperchio o altri contenitori adatti a trasportare i cibi, perché gli ospiti potrebbero essere ben felici di aiutare a consumare gli avanzi nei giorni successivi.

4. Fai la lista della spesa

Per non sprecare è importante acquistare con criterio, senza esagerare e con un occhio attento a quello che si ha già in casa. È utilissimo quindi prendersi il tempo di fare la lista della spesa e poi rispettarla. Cosa ancora più facile se ci si affida a servizi di spesa online come quello proposto da Supermercato24. Una volta compilata la lista della spesa con le cose veramente necessarie e inoltrato l’ordine online, lo shopper incaricato degli acquisti porterà tutto a casa e si avrà esattamente ciò che serviva e nulla di più. A questo proposito è una buona abitudine anche pianificare in anticipo il menù della settimana e organizzare gli acquisti in funzione di questo, così da avere sotto controllo i consumi ed evitare sprechi di prodotti freschi.

5. Inventa ricette svuota-frigo

Contro lo spreco alimentare è un’ottima abitudine inserire nel menù settimanale una giornata in cui si terminano gli avanzi o si utilizza ciò che resta degli ingredienti freschi utilizzati per altre ricette. Le soluzioni svuota-frigo sono tante, basta assecondare i propri gusti usando un po’ di fantasia. Pasta e riso possono abbinarsi a ogni tipo di verdura e formaggio, mentre avendo in casa farina, latte, uova e lievito si possono inventare ricette per plumcake dolci e salati, in base agli ingredienti a disposizione in frigo. Possono essere d’aiuto anche le sole uova, perché non c’è niente di più facile che creare una frittata con gli avanzi. Si può tenere in frigo all’occorrenza anche una confezione di pasta sfoglia, perfetta sia per utilizzare quel che resta di verdure, affettati, formaggi, che per consumare frutta e marmellate in versione strudel. Anche zuppe e frullati possono rendere più piacevole terminare velocemente la verdura e la frutta matura.

Prova Supermercato24

Registrati gratuitamente e ricevi email con sconti e promozioni per la tua spesa online

Daniela Dall'Alba

Pubblicato da Daniela Dall'Alba

Laureata in Lingue e Letterature Straniere all'Università degli Studi di Milano, copywriter e traduttrice freelance, Daniela collabora con Supermercato24 da febbraio 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *