Tutti i tipi di spezie: elenco nomi e usi in cucina

Imparare a cucinare con le spezie e con le erbe aromatiche è un modo facile per dare un tocco in più ai piatti di tutti i giorni, per scoprire nuove ricette e, non ultimo, per ridurre il consumo di sale. Dalla A di anice alla Z di zenzero, ecco un elenco dei tipi di spezie che possiamo facilmente acquistare in polvere o in grani e qualche consiglio su come utilizzarle in cucina.

Anice

Anice

Spezia molto antica, già apprezzata nell’antica Grecia, l’anice in semi o in polvere dà un gusto in più a pane, dolci e biscotti, ma è da provare anche su carni bianche, verdure e formaggi.

Cannella

Cannella

Il gusto inconfondibile della cannella in polvere serve ad aromatizzare le più svariate ricette dolci, in particolare in abbinamento a mele, pere, cioccolato. In stecche la cannella è l’ingrediente di infusi, tisane, vin brulé e sangria.

Cardamomo

Cardamomo

Tipico della cucina orientale, il cardamomo aggiunge ai piatti un retrogusto leggermente piccante con note agrumate. Si usa per impreziosire biscotti e dolci e si abbina bene al cioccolato. È facile trovarlo anche all’interno di mix di spezie (il garam masala ad esempio), per un utilizzo più ampio che comprende riso, carne e pesce.

Chiodi di garofano

Chiodi di garofano

Antica e profumatissima spezia ricavata dai boccioli essiccati di una pianta indonesiana (nulla infatti hanno a che vedere con il fiore che conosciamo, se non la forma che lo ricorda), i chiodi di garofano sono l’ingrediente perfetto per panpepati, vin brulé, biscotti, ma possono insaporire in modo eccellente anche arrosti, stufati e brodi di carne.

Coriandolo

Coriandolo

Molto utilizzati nella cucina indiana e sudamericana, i semi di coriandolo sono adatti a insaporire carne, insaccati, pesce, verdure e minestre. Hanno un retrogusto agrumato, meno piccante rispetto alle foglie.

Cumino

Cumino

Intenso e molto pungente, il cumino si può utilizzare come insaporitore per pietanze dolci o salate, prodotti da forno, ripieni e salse, carne macinata, spesso in abbinamento ad altre spezie.

Curcuma

Curcuma

La curcuma ha usi simili allo zafferano con il quale ha in comune anche il potere colorante. Leggermente piccante, si abbina a carni bianche e pesce ed è indicata per la preparazione di zuppe, risotti e salse.

Curry

Curry

Il curry (o masala) è tra le miscele di spezie più note e diffuse e si utilizza soprattutto per ricette a base di pollo, verdure e riso. Ne esistono diverse varianti, ma il curry classico unisce: pepe nero, coriandolo, cumino, curcuma, cannella, cardamomo, chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, fieno greco, peperoncino e zafferano.

Ginepro

Ginepro

Usati talvolta come alternativa al pepe, i grani di ginepro trovano l’uso ideale su selvaggina e crauti e per insaporire arrosti, patate e pesce.

Nigella

Nigella

I semi di Nigella Sativa, molto aromatici, si usano per arricchire prodotti da forno e di pasticceria. Tostati si aggiungono anche a insalate, piatti a base di pesce, carni bianche, legumi e patate.

Noce moscata

Noce moscata

La noce moscata trova il suo uso ideale nei ripieni di ravioli e tortellini, nella preparazione di besciamelle, vellutate, purè e verdure gratinate al forno. Un sapore simile ma più delicato ha il macis, la spezia ricavata dalla pellicola che avvolge il seme della noce moscata.

Papavero

Papavero

I semi di papavero si utilizzano per arricchire e decorare pane, dolci e biscotti. Tostati guadagnano in gusto e si abbinano bene anche a insalate, verdure e riso.

Paprika

Paprika

Ricavata da peperoni essiccati e macinati, la paprika ha un gusto più delicato rispetto al peperoncino. Sono molto diffuse due varianti, piccante e dolce, tipiche della cucina ungherese, dove è ingrediente immancabile del gulasch. Si abbina bene a diversi tipi di carne, al pomodoro e alla cipolla, ma anche ai frutti di mare e alle verdure al forno.

Pepe

Pepe

Originaria dell’India, è una delle spezie più utilizzate nella cucina europea. È disponibile in tre varianti principali, nero (il più piccante e aromatico) verde e bianco (più delicati). In grani o in polvere, il pepe insaporisce carne e insaccati, pesce, legumi, formaggi, verdure, primi piatti e zuppe.

Peperoncino

Peperoncino

Si usa ovunque si desideri ravvivare il gusto: primi piatti, carni, verdure, formaggi, salse e anche in preparazioni dolci, spesso in abbinamento al cioccolato. Esistono diverse varietà di peperoncino e vari gradi di piccantezza, a seconda anche della parte utilizzata (il piccante è concentrato nella placenta bianca alla quale sono attaccati i semi).

Senape

Senape

In grani o in polvere, la senape si usa per insaporire la carne o per realizzare la salsa largamente impiegata anche come condimento di uova e insalate.

Sesamo

Sesamo

Ideali per preparare pane, biscotti e dolci al miele, i semi di sesamo, delicati e croccanti, si usano anche per arricchire insalate e realizzare salse.

Vaniglia

Vaniglia

In cucina la vaniglia si utilizza principalmente in ricette dolci, in particolare budini, cheesecake, creme e muffin, e più in generale per aromatizzare panna e latte.

Zafferano

Zafferano

Preziosa spezia ricavata dal fiore del croco, lo zafferano fa subito pensare al classico risotto alla milanese, ma il suo aroma inconfondibile è perfetto anche per insaporire primi piatti di pasta, secondi di carne e pesce e per realizzare ciambelle e biscotti.

Zenzero

Zenzero

Lo zenzero in polvere è l’ideale per realizzare biscotti, pani speziati, marmellate e torte profumate. Nella cucina indiana e thailandese è usato anche per rendere più freschi e piccanti piatti di pesce, crostacei e carni bianche.

Prova Supermercato24

Registrati gratuitamente e ricevi email con sconti e promozioni per la tua spesa online

Articoli simili

Daniela Dall'Alba

Pubblicato da Daniela Dall'Alba

Laureata in Lingue e Letterature Straniere all'Università degli Studi di Milano, copywriter e traduttrice freelance, Daniela collabora con Supermercato24 da febbraio 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *